Biografia

 

Giuliano Ottaviani è nato a Foligno (Perugia). Già in giovane età si notava la sua predisposizione per le arti applicate con prorompente creatività ed un notevole virtuosismo tecnico; per queste ragioni frequentò la Scuola D'Arte a Perugia e, sotto l'occhio critico del M° Domenico Purificato, conseguì il diploma all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Dopo aver esordito con una prima personale a Milano, a solo 17 anni, spostò la sua attenzione verso la Svizzera e, a Zurigo, il grande gallerista Her Bolag volle acquistare alcune sue opere per la sua collezione privata. Fino al 1976 Ottaviani si divide tra l'Italia e la Svizzera e, nazioni che vedono crescere, con più mostre personali, la sua voglia di realizzarsi a pieno nel campo artistico e a nulla valsero le richieste di proseguire l'attività di insegnamento della pittura e della scultura, da lui esercitato per breve tempo, dedicando la sua vita ad un impegno costante e totale alla ricerca di idee e forme nuove. Molte sono le soddisfazioni che hanno segnato il cammino di Giuliano Ottaviani, un percorso ricco di successi: a Parigi, dopo essere stato insignito della Medaglia d'Oro dell'Accademia Arti, Scienze e Lettere, 1° premio, unico italiano, lo vede artefice di più affreschi in un noto locale alla moda; le gallerie della capitale francese se lo contendono nel voler esporre le sue opere in mostre personali: Gallerie du Pack Royal, Gallerie Robin. In Italia è assiduo nell'esporre le sue opere nella Costiera Amalfitana: da Positano a Ravello, Amalfi lo ospita negli Arsenali della Repubblica, ed in tale occasione si cimenta nell'illustrazione del libro "Masaniello di Amalfi" a richiesta dello stesso Comune. Sarà presente per ben 8 anni con mostre personali. Nel 1988 la città di Nantes richiede la sua presenza in occasione del bicentenario della Rivoluzione Francese e viene allestita una grande mostra a ricordo di tale avvenimento e le opere del "Masaniello di Amalfi" vengono esposte in tale occasione come testimonianza della rivolta napoletana. La sua arte lo porta a diventare così cittadino europeo esponendo in Germania a Colonia, Norimberga ed altre città tedesche; annualmente si sono avvicendate 6-8 mostre personali e, più che in gallerie private, le sue opere sono state esposte in centri messi a disposizione dai vari Comuni e Province che si sono onorate di ospitare l'artista proponendo al pubblico la sua vasta creatività.Giuliano Ottaviani è nato a Foligno (Perugia). Già in giovane età si notava la sua predisposizione per le arti applicate con prorompente creatività ed un notevole virtuosismo tecnico; per queste ragioni frequentò la Scuola D'Arte a Perugia e, sotto l'occhio critico del M° Domenico Purificato, conseguì il diploma all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Dopo aver esordito con una prima personale a Milano, a solo 17 anni, spostò la sua attenzione verso la Svizzera e, a Zurigo, il grande gallerista Her Bolag volle acquistare alcune sue opere per la sua collezione privata. Fino al 1976 Ottaviani si divide tra l'Italia e la Svizzera e, nazioni che vedono crescere, con più mostre personali, la sua voglia di realizzarsi a pieno nel campo artistico e a nulla valsero le richieste di proseguire l'attività di insegnamento della pittura e della scultura, da lui esercitato per breve tempo, dedicando la sua vita ad un impegno costante e totale alla ricerca di idee e forme nuove. Molte sono le soddisfazioni che hanno segnato il cammino di Giuliano Ottaviani, un percorso ricco di successi: a Parigi, dopo essere stato insignito della Medaglia d'Oro dell'Accademia Arti, Scienze e Lettere, 1° premio, unico italiano, lo vede artefice di più affreschi in un noto locale alla moda; le gallerie della capitale francese se lo contendono nel voler esporre le sue opere in mostre personali: Gallerie du Pack Royal, Gallerie Robin. In Italia è assiduo nell'esporre le sue opere nella Costiera Amalfitana: da Positano a Ravello, Amalfi lo ospita negli Arsenali della Repubblica, ed in tale occasione si cimenta nell'illustrazione del libro "Masamoeòòp do Amalfi" a richiesta dello stesso Comune. Sarà presente per ben 8 anni con mostre personali. Nel 1988 la città di Nantes richiede la sua presenza in occasione del bicentenario della Rivoluzione Francese e viene allestita una grande mostra a ricordo di tale avvenimento e le opere del "Masaniello di Amalfi" vengono esposte in tale occasione come testimonianza della rivolta napoletana. La sua arte lo porta a diventare così cittadino europeo esponendo in Germania a Colonia, Norimberga ed altre città tedesche; annualmente si sono avvicendate 6-8 mostre personali e, più che in gallerie private, le sue opere sono state esposte in centri messi a disposizione dai vari Comuni e Province che si sono onorate di ospitare l'artista proponendo al pubblico la sua vasta creatività.
L'operato del Maestro Ottaviani non si limita solamente alla pittura ed alla scultura, ma si estende alla gioielleriam al design di arredamenti interni, all'arredo urbano con la realizzazione di sculture monumentali dai 2 ai 6 metri d'altezza le quali, esternamente di pregiata fattura artisticam e internamente di grande utilizzo sociale. Imoltre, parcheggi sotterranei per vetture e stand espositivi su più piani per la presentazione di più svariati articoli: arte, modam e specialità folkloristiche di ogni regione.
Descrizione: Descrizione: http://www.noliarte.it/output11.jpgL'operato del Maestro Ottaviani non si limita solamente alla pittura ed alla scultura, ma si estende alla gioielleriam al design di arredamenti interni, all'arredo urbano con la realizzazione di sculture monumentali dai 2 ai 6 metri d'altezza le quali, esternamente di pregiata fattura artisticam e internamente di grande utilizzo sociale. Imoltre, parcheggi sotterranei per vetture e stand espositivi su più piani per la presentazione di più svariati articoli: arte, modam e specialità folkloristiche di ogni regione. Negli anni '80 il Maestro Ottaviani fonda un gruppo Europeo al quale aderiscono molti artisti di varie nazionalità, ed organizza mostre internazionali di alto livello.

Giuliano Ottaviani

Giuliano Ottaviani was born in Foligno in the province of Perugia.
He attended the School of Arts at Perugia and under the critical eye of Maestro Domenico Purificato, he graduated from the Brera Academy of Fine Arts in Milan. After making his ˘µt with his first one man exhibition in Milan, just 17 years old, he shifted his attention to Switzerland, and in Zurich the most important gallery director Herr Bolag bought several of his works for his private collection. His success in Paris, after receiving a gold medal from the Academy of Arts, Sciences and Letters as a first prize (the only Italian to ever achieve such an award), he painted several frescos for a famous fashion salon.
The art galleries in the French capital competed with one another to display his works at individual exhibitions: Gallerie du Park Royal, Gallerie Robin. In Italy he was constantly displaying his works on the Amalfi coast, from Positano to Ravello, and Amalfi hosted him at the Arsenals of the Republic: here he illustrated the book "Masaniello di Amalfi" on request of the same Municipality he was present for 8 years with his one man exhibitions. In 1988 his presence was requested by the city of Nantes on the occasion of the bicentenary of the French revolution. A large exhibition was set up to commemorate this event and his "Masaniello di Amalfi". He exhibited at Cologne and Nuremberg and other German cities. The work of Maestro Ottaviani does not stop at painting and sculpture alone. It extends to the fields of jewellery, internal decoration, urban furnishing with the production of monumental sculptures.
In France the artist exhibited in many cities at different times: Lyon hosted him at the Municipality Chambers, Beaulieu sur Mer invited him to several editions of its Monument sculpture exhibition and at Charlieu, Maestro Ottaviani painted a murales measuring 120x20 meters and was invited by the European University to hold a summer sculpture school. The Cote d'Azur makes use of his work: Cannes, Antibes, Biot, Le Luc, Saint Janet, Cap d'Ail had a series of his one-man exhibitions. The artist's works have been seen in almost every Italian city, from the prestigious Rendano Theatre at Cosenza to the exhibition hall at Taormina, from Palazzo Barberini in Rome to the La Loggia Gallery in Udine, from the Percorsi d'Arte Gallery in Venice to the Le Muse Gallery in Bari, and many others of considerable importance such as the Casino in Sanremo. For a further 8 years he also exhibited in many towns on the Costa Smeralda in Sardinia.
His activities now take him to America. He was officially invited by the New York University who hosted him at an important one-man exhibition, and following this, he visited Los Angeles and Laguna Beach and many other places. The most important and prestigious centre for nuclear research in the world, the Fermi Lab in Chicago, invited him to paint a huge canvas measuring 2x10 meters, in front of an audience, in a performance entitled Symbiosis in Concert, a new idea of his: to combine music with painting. The principality of Monaco invited him many times to carry out this performance at Montecarlo and his tour continued also in Italy. Liguria is the Italian region which invited Giuliano Ottaviani to its beautiful cities most: Spotorno, Savona, Celle Ligure, Loano,Varazze and still more. In 1991, in recognition of his valuable contributions to art, the President of the Italian Republic, Francesco Cossiga, awarded him with the Cavaliere della Repubblica Italiana (Knight of the Republic of Italy) recognition. His vast work pervades also numismatics and philately. He creates medals for Banks and religious Institutes, and for the centennial of the poet Eugenio Montale he created the stamp for the Italian Postal Service.
Since 1997 Maestro Ottaviani has been devoting his time and his great creativity to social matters: in Brazil, in San Paolo, he was offered the occasion of teaching to the so-called cichadoresthe art of sculpture. The year 1998 marked a real turning-point for Giuliano Ottaviani's activity. As a matter of fact he won an international sculpture competition through which he had the opportunity to create a marble sculpture (height: five meters) in China, more precisely in Changchun. Later he exhibited in the World Art Museum China millennium Monument on the occasion of Year of Italy in China 2006, where 13 monumental works will remain permanently in the Museum collection. The Chinese tour continued to Shanghai where the city acquired numerous works of his for public collections. After Shanghai, he moved again to Brazil for the exhibition of the Museum of Salvador city. Ottaviani's curriculum vitae can be found in the archives in Florence, Kunsthistorisches Institut; in Paris, Beaubourg - Pompidou Centre; in Rome, National Academy.

 

TORNA HOME PAGE

<!-- Inizio Codice ShinyStat -->

<script type="text/javascript" src="http://codice.shinystat.com/cgi-bin/getcod.cgi?USER=NOLIARTE"></script>

<noscript>

<a href="http://www.shinystat.com/it" target="_top">

<img src="http://www.shinystat.com/cgi-bin/shinystat.cgi?USER=NOLIARTE" alt="Statistiche" border="0" /></a>

</noscript>

<!-- Fine Codice ShinyStat -->